Stella

Stella,
brilli di una luce speciale,
stasera,
vivida.
Mille sguardi ti accarezzano
da ogni angolo del mondo.
Ti alimentano i tanti sogni rinchiusi in anime silenti. Ti affidano persone lontane, amori impossibili, desideri, tristezze, gioie.
Alimentano con costanza
il tuo splendore luminoso.
E quando la tua fulgida scia
solca il cielo blu,
un barlume di speranza
illumina i loro occhi,
troppo spesso mesti.

Ornella

Shikata ga nai…

Accetta ciò che è stato
lascia andare.
Doveva andare così.
Prendi in mano il coraggio
e la voglia di vivere.
Shikata ga nai…
Ornella

Lo dico innanzitutto a me stessa, in questa giornata, vigilia del giorno in cui sono nata, che mi porta a ripensare a quanto speciale e preziosa sia la vita.

Shikata ga nai… l’arte di lasciar andare le cose. L’antica saggezza giapponese ci insegna a non accettare passivamente gli eventi, ma ad affrontare il futuro con coraggio, anche quando si è perso molto, alcuni tutto.

È un insegnamento importante: giunge da un popolo che ha vissuto la catastrofe dei bombardamenti atomici e quella di un terribile tsunami. Altri popoli innocenti, trasmettono lo stesso messaggio.
Doveva andare così. Riprendi in mano il coraggio e la voglia di vivere
.

Ornella, 25/09/2021

Speranza

Ti ho cercata,
a lungo,
fra le tante parole scritte,
in un libro
mai trovato,
tra le persone
che ho incontrato.
Ho cercato qualcuno, qualcosa,
che potesse risvegliarti.
Speranza e fiducia,
avvolte in un nodo indissolubile.
Se smarrisci l’una,
perdi anche l’altra.
Eventi di vita,
ti hanno dissolta nel nulla,
come la nebbia
toccata dal sole.
Ti ho cercata in me,
nel profondo,
come un cercatore d’oro.
Ne avevo bisogno,
per vivere ancora.
Oggi, non ti cerco più.
Vivo l’ accettazione,
di ciò che è stato,
in serenità.
Forse,
hai sempre pervaso la mia quotidianità di tanti, piccoli e impercettibili granelli di te.
Se non mi ha mai abbandonata,
io non ti ho riconosciuta.
Il buio era più intenso
della luce.
Ornella

Aceto

Sento il calore vivo della pelle liscia, sfiorata in un bacio furtivo, fugace, intenso, in una reciprocità di corpi, paure ed emozioni. Brucia quel fuoco alimentato sapientemente da gocce di olio, balsamo e aceto. Vive nei tizzoni ardenti di un limbo infernale.
Ornella